Ras Nasrani

Ras Nasrani è una delle più gettonate mete subacquee dello stretto di Tiran:  a 11 chilometri a Nord di Naama Bay e immediatamente a sud di Ras Ghamila; arrivando in aereo in zona si vede in fase di atterraggio in quanto dista pochi centinaia di metri Mapdall’aeroporto internazionale.
L’area di immersione è a Sud del Capo di Nasrani, al riparo dal vento proveniente da Nord, l’immersione più comune viene fatta dalla barca e può’ essere condotta sia in corrente (drift dive) sia con un percorso ad anello.
La parete del reef scende sino ad un pianoro sui 4-6m ideale anche per chi vuole fare snorkeling. Dal fondo si innalzano delle formazioni madreporiche che fanno da sostegno alle gorgonie e a coralli molli. Il posto, dato la scarsa profondità, è ideale per scorrere lentamente la parete a fotografare ogni piccolo abitante ed ogni angolo. In quell’occasione purtroppo non avevo al seguito il macro, che mi è mancato. Scendendo lungo la parete madreporica sino a 25-30m si incontrano le imponenti gorgonie che caratterizzano il panorama, mentre gli immancabili pesci farfalla, pesci angelo e anthias nuotano intorno ad alcioari viola e bianchi. Qui è di casa il grandangolo per riuscire a coprire le immense gorgonie che spesso superano i tre metri. Risalendo prestate attenzione a tenersv sempre a ridosso del reef e a  non spingervi troppo avanti verso il capo, dove la corrente diviene anche violenta trascinando i sub verso Nord. Da non dimenticare che Ras Nasrani è il luogo ideale per osservare esemplari di Tridacna, un mollusco bivalve che, in questa zona, ha la densità più elevata di tutto il Mar Rosso.

La galleria delle foto di Ras Nasrani la trovi QUI