Grecia – Golfo di Saronico

Il principale problema che esiste in Grecia, purtroppo, sono i permanenti troppi limiti alle immersioni imposti dalle autorità. Tra zone vietate a scopo militare e quelle protette da “antichi” vincoli artistici, rimane ben poco, si fa per dire, da visitare. I limiti che sussistono, soprattutto quelli basati su di un poco chiaro concetto di salvaguardia del patrimonio archeologico, sono veramente troppi, anche in considerazione che ciò che di bello c’era da rubare è stato da tempo asportato. Oggi, infatti, in talune “zone vietate” ove ho avuto la possibilità di immergermi, è possibile trovare unicamente qualche insignificante pezzetto di anfora, ormai totalmente calcificato nella roccia.
A parte questo sfogo, i punti di immersione restano comunque tanti. Per facilitare la navigazione, ho pensato di dividerli in: continentali (Costa di Apollo) e le isole (Egina, Monì, Agistri, Petrocaravo).

Costa di Apollo      Le Isole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.