Talassa

Il Talassa è un relitto di una bettolina fatta affondare con l’intento di contrastare la pesca a strascico. E’ posizionato su di un fondale sabbioso con una profondità massima di -45, situato circa al centro del Golfo Aranci.

Giunti sul posto dopo pochi minuti di gommone, si inizia la discesa nel blu lungo una cima fissata sul relitto. Se si è fortunati e la visibiltà è sufficiente, a partire dai -25 si inizia ad intravedere la sagoma del relitto. Con il fasciame in legno su di una struttura metallica il relitto si presenta appoggiato sul fondo in posizione di navigazione e, solo di recente (2005), le sovrastrutture sono crollate adagiandosi di fianco allo scafo. La parte poppiera è ancora in buono stato di conservazione. E’ facile incontrare nusdele di grandi dimensioni, scorfani e polpi. Quasi sul fondo c’è la tana di due astici, ma non sempre sono disposti a farsi vedere.

Data la profondità, questa è la classica immersione da consigliare a sub evoluti. La durata, qual’ora si sia giunti alla massima profondità, deve prevedere almeno una sosta di sicurezza di una decina di minuti. Occhio al freddo: anche in pieno luglio il termoclina a -16m porta rapidamente la temperatura a 16°.

Purtroppo nell’ultima immersione sul Talassa la visibilità era scarsa…per cui niente foto del relitto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.